Azienda e Storia

Le Cantine Tommasone | Viticoltori sull’Isola d’Ischia | Una viticoltura eroica

L’isola d’Ischia ha una storia vitivinicola millenaria: dai Romani fu chiamata AENARIA, dai Greci PITHECUSAE, coloro che portarono la vite e la viticultura ad Ischia secoli fa. Ischia è la storia di contadini, vitivinicoltori corraggiosi, svolgendo da generazioni una “viticoltura eroica” nei vigneti di mare.

E’ li che 200 anni fa iniziò la storia della “Cantina Tommasone”.

La cantina è proprietà di Antonio Monti, ereditata da suo padre Tommaso detto “Tommasone”, e oggi guidata da Antonio e sua figlia Lucia nella quarta e quinta generazione. La storia della famiglia Monti è una storia di emigrazione e ritorno alle origini.

Fu nel 1980 dopo la perdita di Tommasone, che suo figlio Antonio si trasferì in Germania, dove nel 1982 sposò Birgit Görtz, e dal loro matrimonio nacquero due figlie: Lucia e Barbara. Nel 1987 Antonio apre il suo ristorante a Colonia che tutt’oggi segue personalmente.

Alla fine degli anni 90, il richiamo della tradizione familiare e della sua terra gli fece prendere la decisione di ristrutturare la cantina di famiglia e di reimpiantare i primi due ettari di vigneto di proprietà sulle “Coste” a Lacco Ameno. Nel 2004 furono prodotte le prime uve e nel 2005 commercializzate le prime bottiglie di vino. Nel frattempo la figlia maggiore Lucia decide di seguire la passione del nonno “Tommasone” e di studiare viticoltura ed enologia. Nel 2009 Lucia si traferisce ad Ischia e da allora è responsabile della cantina e della gestione aziendale.